Primo Soccorso - Farmamente

Vai ai contenuti

Primo Soccorso


PRIMO SOCCORSO

L'intento di questo articolo non è quello di sostituirsi ad un corso di primo soccorso quanto quello di sensibilizzare il lettore su argomenti che dovrebbero far parte del bagaglio nozionistico di base di ogni cittadino.

Chi di noi, infatti, non si è mai trovato a dover far fronte ad una situazione d'emergenza rendendosi conto solo allora dell'inadeguatezza delle proprie conoscenze?
Già perchè, diciamoci la verità… quanti di noi saprebbero esattamente come comportarsi in attesa dell'ambulanza se ci trovassimo davanti ad una persona improvvisamente colta  da malore? In Italia i decessi per morte improvvisa ogni anno sono circa 60.000, nella maggior parte dei casi causate da infarto miocardico ma non solo.

L'obiettivo di questo articolo, e dei video in essi contenuti, è quello di offrire al lettore un'infarinatura di primo intervento che possa essergli d’aiuto nel gestire l'emergenza con maggiore lucidità e autocontrollo.

Indubbiamente una delle situazioni d'emergenza più comuni è quella prodotta dall'ostruzione delle vie aeree che va affrontata diversamente a seconda se il soggetto è un bambino o un adulto.

DISOSTRUZIONE VIE AEREE NEL BAMBINO
(cliccare per avviare il video, durata 3' 06")
Da sottolineare il diverso comportamento da adottare se il bamino ha più o meno 12 mesi di vita.
In ogni caso, bambino o adulto che sia, finchè  il soggetto respira, anche se male, non bisogna intervenire e va  invitato a tossire, solo se l'ostruzione è totale si interviene praticando la "MANOVRA DI Heimlich"



Nel prossimo contributo vedremo la disostruzione delle vie aeree nell'adulto e la realizzazione della manovra.

DISOSTRUZIONE VIE AEREE ADULTO (durata 2' 45"):
Quando il soggetto non respira ed è incosciente, qualunque sia la causa del malore (arresto cardiaco, ostruzione delle vie aeree, annegamento ecc....) si deve mettere in atto la PROCEDURA BLS (Basic Life Support) che ha lo scopo di supportare l'attività respiratoria e circolatoria del paziente evitando la compromissione delle attività  cerebrali che altrimenti avverrebbe in pochi minuti. La prontezza con cui viene praticata la rianimazione dal soccorritore può RADDOPPIARE o TRIPLICARE la possibilità di sopravvivenza. Il Primo Soccorso può salvare la vita perchè permette di mantenere l'ossigenazione di CUORE e CERVELLO in attesa di soccorsi professionali.
Nel video seguente vedremo la procedura eseguita senza l'ausilio di un defibrillatore. Da sottolineare che:

  • il soccorritore deve sempre controllare che l'area di intervento sia sicura
  • il soggetto colpito sia inerme per 10 secondi e che non abbia ostruzione delle vie respiratorie
  • le braccia quando si pratica il massaggio cardiaco devono essere distese
  • si alternano 2 insufflazioni e 30 compressioni toraciche

PROCEDURA BLS SENZA DEFIBRILLATORE
(durata video  2' 55")
La presenza di un DEFIBRILLATORE (definito con l'acronimo DAE: Defibrillatore Automatico Esterno) non modifica la procedura bls ma la gestisce con istruzioni vocali  pre-registrate che guidano l'operatore offrendogli più sicurezza,  dettando i tempi dell'intervento e stimolando il cuore con scariche  elettriche. E' importante che solo un operatore utilizzi il defibrillatore e che nell'area di intervento non vi siano altre persone per evitare che le scariche elettriche colpiscano eventuali curiosi o passanti.

Il defibrillatore può essere usato solo da personale autorizzato in possesso di regolare certificazione?

No. Può e deve essere usato anche da personale non esperto se si configura la "necessità di urgenza" che mette al riparo il soccorritore da ogni incriminazione (art.54 C.P.). In altre parole chi interviene non può essere accusato per aver tentato di salvare una vita umana, semmai può esserlo per omissione di soccorso (art. 593 C.P.) se, in presenza di un defibrillatore accessibile in luogo pubblico, non presta soccorso facendone uso.
Per chiarimenti leggere  questo articolo dello Studio Legale Castelli.

Nel video seguente osserveremo la procedura d'utilizzo di un defibrillatore.
Il cortometraggio si divide in due parti: nella prima viene rappresentato un classico intervento di soccorso eseguito da personale non preparato (esito fatale), nella seconda da un soccorritore esperto che salva la vita al malcapitato.
Sentiremo che l'intera operazione di soccorso viene guidata da istruzioni vocali emesse dalla macchina. Il funzionamento dei vari modelli di defibrillatore è molto simile, l'operatore deve solo attenersi alla procedura indicata dallo strumento.

PROCEDURA BLS CON DEFIBRILLATORE
(la preparazione fa la differenza) (durata 4' 25")
Quindi per riassumere:



Ultimamente le Regioni stanno attivando il Numero Unico di Emergenza (il 112) che smista le chiamate ai vari servizi di competenza, nel nostro caso il 118. Pertanto la telefonata d'emergenza va inoltrata prima al 118, in alternativa al 112.

I video dimostrativi sono stati tutti reperiti da canali Youtube

Grazie per la (video)-lettura.

Stefano 12/03/2019
Torna ai contenuti