Valsartan: continuano i controlli - Farmamente

Vai ai contenuti

Valsartan: continuano i controlli



VALSARTAN: NUOVI CONTROLLI

La Food and Drug Administration (FDA) notifica tramite comunicato ufficiale il  rinvenimento di una nuova nitrosamina, sostanza potenzialmente  cancerogena, rintracciata nei lotti di farmaci a base di sartani.

Osservato speciale è in particolare il VALSARTAN.
Il farmaco in questione è impiegato nel trattamento dell'ipertensione e dell'insufficienza cardiaca e la nuova impurezza incriminata è l'acido N-Nitroso-N-metil-4-aminobutirrico (Nmba).

Sottolineo "nuova" perchè di fatto rappresenta la TERZA impurezza pericolosa rilevata nei farmaci con questo principio attivo dopo che gia' nei mesi passati erano stati ritirati dal commercio lotti del medicinale in cui erano state riscontrate altre due sostanze potenzialmente cancerogene: la N-nitrosodietilammina (Ndea) e la N-nitrosodimetilammina (Ndma).

I dati provenienti dai test sui lotti ritirati volontariamente da alcune  case farmaceutiche testimoniano livelli di Nmba superiori ai limiti di  assunzione accettabili secondo gli standard Fda. Le impurità presenti  in questo tipo di farmaci possono derivare da specifiche sostanze  chimiche presenti durante il processo di reazione o dall'utilizzo di  alcuni solventi.
La pericolosità delle specialità medicinali oggetto di ritiro è dovuta alla presenza di contaminanti derivati dal procedimento produttivo e non è direttamente imputabile al principio attivo Valsartan, di cui non è in discussione il valore terapeutico.

Rimangono disponibili in farmacia i medicinali a base di Valsartan prodotti da quelle aziende che, seguendo metodi di sintesi controllati, sono in grado di certificare l'assenza di derivati tossici nel loro prodotto.

Grazie per la lettura.

Stefano







Torna ai contenuti